Oxygen Chrome

venerdì 31 dicembre 2010

Buon anno !


E con questo siamo al 70° post! Il blog ha da poco compiuto un anno e lo considero un bel risultato. Quest’anno è stato pieno di belle esperienze e sono molto soddisfatta della riuscita del blog! Ho aderito ad alcuni giveaways per il nuovo anno e spero che la fortuna mi sorrida!! A questo punto non posso fare altro che augurare anche a voi un Buon Anno!

A presto!
Cheers !

mercoledì 29 dicembre 2010

La mia lista dei desideri - ShopAlike.it


Per l’anno nuovo, pieno di buoni propositi, per la mia famiglia, ho compilato questa lista dei desideri su ShopAlike ! Partecipare è semplice, si clicca su “annota” affianco al prodotto che ci piace, quando la lista è completa basta lasciare i propri dati. Poi non resta che aspettare l’estrazione del 3 gennaio!
E forse quest’anno, la Befana arriverà anche per noi !
For the new year, full of good intentions, for my family, I have compiled this list of wishes on ShopAlike ! Joining is easy, you click on "comments" next to the product that we like, when the list is comprehensive, it is enough to leave your details. Then you just have to wait for the extraction of January 3rd!
And maybe this year, the Epiphany is coming for us, too!
Good luck to everybody ! Buona fortuna a tutti !
Bonne chance à tout le monde !

Giveaway - Lista dei Desideri: pubblica la tua Lista dei Desideri sul tuo blog/pagina web e, con un po' di fortuna, potresti vincere 5 premi del valore di 500 € e un Super Premio di 1000 €. Iscriviti qui:Giveaway ShopAlike.it - Lista dei Desideri
219,00 € * (Spedizione gratuita)
null Shopper
125,00 € * (Spedizione: 8,00 €)
24,90 € * (Spedizione: da 5,90 €)
9,99 € * (Spedizione: spese variabili)
269,00 € * (Spedizione: spese variabili)
7,99 € * (Spedizione: da 5,90 €)


Bonne journée !

martedì 28 dicembre 2010

Bracciale a spirale

Salve a tutti, ieri mattina avevo voglia di riposarmi, così dopo una grande abbuffata di questi giorni mi sono dedicata a questo bracciale. Mi sono servite 3 dimensioni di perle : quelle piccole sono le rocailles bianche, poi le medie sono di circa 4mm con foro largo e le grandi lilla.
Non è la prima volta che provo la tecnica spirale, ma è la prima volta che completo un lavoro con questa tecnica! La prima volta avevo provato una spirale un po’ più complessa e con perline di più misure, era troppo complicata e ho rinunciato. Inoltre ho usato come base per infilare le perle il filo argentato e non il nylon come mi era venuto in mente l’ultima volta, perché è più facile da maneggiare e da stringere, poi anche per mettere le chiusure finali lo trovo più pratico^_^



 Lo schema originale l’avevo della spirale l’avevo trovato su un sito cinese o giapponese ma ho perso il link, comunque è la tecnica ‘spiral rope’ e le istruzioni sono quelle che riporta questo sito : http://www.seedbeadsmarts.com/spiral-rope.html
e anche qui :
---> Ho aperto un negozio con le mie creazioni in vendita su misshobby !!!
Compra e Vendi oggetti fatti a mano
& Buone Feste !
 

martedì 14 dicembre 2010

Kanederly con marmellata di albicocche

Ieri pomeriggio mi sono presa un po’ di tempo libero per preparare un dolce. Cercavo un dolce diverso dal solito e guardando le ricette sul farum di cookaround ho trovato i canaderli dolci con la marmellata di albicocche.  Dando uno sguardo su wikipedia…
I canederli o kanederly sono un piatto tipico della cucina tedesca, ceca, e del nord italia. Si preparano dolci o salati. La variante dolce prevede che con l’impasto siano formate delle grosse palle con al centro una albicocca, oppure una prugna o la marmellata. Si cuociono poi come la pasta o come degli gnocchi, infatti si chiamano anche “gnocchi dolci”. E si consumano come piatto unico.
Non c’era speranza di trovare al supermercato le albicocche d’inverno, e allora ho usato la marmellata di albicocche, anche se è stato più difficile formare le palline!
 
Ingredienti :
-         300g di farina 00
-         200 ml di latte
-         80g di burro
-         30g di lievito
-         10g di zucchero
-         Marmellata di albicocche
-         Pane grattugiato, zucchero e cannella
Preparare un impasto con il lievito, la farina, il latte, lo zucchero e il burro fuso. L’impasto deve essere di media consistenza, a questo punto far lievitare per 1 ora. Dopo la lievitazione ricavare delle palline e al centro mettere la marmellata. Far lievitare ancora un quanto d’ora. Preparare una pentola con l’acqua di cottura, quando bolle immergere i kanederly. Far cuocere per 8 minuti. Poi prenderli con la schiumarola e passarli nel pan grattato, nello zucchero e nella cannella.
In acqua mi sono cresciuti ancora, e dall’impasto ne ho ricavati circa 14 anche se belli grandi.
Poi mi mancava il pane grattugiato e in extremis l’ho sostituito tritando dei crostini. Poi lo zucchero l’ho aggiunto quando erano già freddi altrimenti mi si squagliava tutto;)
Bon appétit !

lunedì 13 dicembre 2010

Il processo di "abituazione" per dimagrire

I risultati di un’interessante ricerca sono stati recentemente pubblicati su Science, è emerso che il metodo migliore per evitare di abbuffarsi di un certo cibo è “pensarlo” spesso. In altre parole se pensiamo di mangiare un bel gelato, più facilmente riusciremo poi a resistere alla tentazione di mangiarlo. Ciò che si verifica a livello del nostro cervello è stato indicato come “abituazione”, ed essa per un determinato oggetto viene controllata dai cinque sensi e anche dalla rappresentazione mentale che noi ci facciamo dell’oggetto stesso. Questa tecnica potrebbe essere usata nelle terapie del dimagrimento, ma come detto dai ricercatori, si potrebbero trovare applicazioni più interessanti. Queste scoperte potrebbero trovare applicazione infatti anche nelle terapie per smettere di fumare, di bere o contro la droga.

Fonte : [ www.galileonet.it ]

lunedì 6 dicembre 2010

Meringhe

Le meringhe sono dei dolci preparati con tuorli di uovo e zucchero. Sono preparati in Italia, Svizzera e anche in Francia. In genere dopo aver preparato l’impasto si dà alla meringa la forma a ciuffo, poi a 2 a 2 vengono unite con in mezzo panna, cioccolato o crema. A volte si preparano meringhe aromatizzate, come con l’aggiunta di cacao. Vengono preparati molti dolci simili alla meringa, come le spumette e le “S” di cioccolato.

La tradizione dice che questo dolce è nato perché un pasticciere, Gasparini, originario di Meiringen, in Svizzera, lo preparò per amore della principessa Maria, figlia del re polacco Stanislaus Leszczynski, che però era stata promessa in sposa a Luigi XV . I due si conobbero secondo una leggenda a Meiringen, quando lei face un soggiorno estivo nella valle dell’Hasli a Berna. Un’altra leggenda invece vuole che si conobbero perché il pasticciere si stabilì alla corte della principessa che era emigrata in Francia. Comunque il nome “meringa” fu coniato da Gasparini a Versailles, e forse deriva dal nome della sua città di origine.
La meringa semplice si trova più facilmente e si dice “meringa francese”, si prepara con una quantità di tuorli pari alla metà della quantità di zucchero. Poi gli ingredienti si montano con una frusta elettrica o con un frullatore, fino a che l’impasto non si gonfia. Quindi si dispongono le meringhe con la forma desiderata sulla placca da forno. La temperatura del forno deve essere bassa, 40-60°C circa, e la cottura lunga se si vogliono delle meringhe perfettamente bianche.
La “meringa italiana” prevede un procedimento di preparazione leggermente diverso. Lo zucchero infatti viene unito all’acqua per ottenere uno sciroppo che si fa cuocere a 121°C. Quindi si unisce lo sciroppo agli albumi dopo che sono stati montati da soli circa 7-8 minuti. Dopo si lascia riposare 30 minuti. Alla fine questa meringa viene usata come base per fare dei dolci più complessi.
La “meringa svizzera” prevede nella preparazione che tuorli e zucchero vengano fatti cuocere in una casseruola di rame a 60°C . La cottura si termina in forno a 120°C o 140°C .
Un tipo di meringa particolare viene preparato in Sardegna con il nome di “Bianchino”. Al loro impasto vengono aggiunte le mandorle e si cuociono a 180°C circa 15 minuti.
Infine le meringhe che ho preparato io. Me ne sono uscite circa 20, però dipende dalla grandezza.

Ho usato 5 bianchi d’uovo e circa 300g di zucchero, poi ho montato il tutto con la frusta elettrica circa 15-20 minuti per farlo diventare ben sodo. Con il cucchiaio ho dato la forma ai dolci sulla teglia imburrata e ho cotto prima a 75°C per circa 1 ora, ma mi sono accorta che ci voleva troppo, così ho rinunciato ad avere delle meringhe perfettamente bianche e ho alzato la temperatura a 200°C per 20 minuti. E si sono prese una bella doratura.
Bon appétit !

sabato 4 dicembre 2010

Gli effetti positivi del saper leggere

Come annunciato dalla rivista Science una recente ricerca è stata condotta per stabilire che cosa produce una lettura nel nostro cervello e quali benefici ne trae. L’obiettivo in particolare è stato scoprire gli affetti positivi o negativi che comporta l’alfabetizzazione nel nostro cervello. I risultati hanno mostrato che l’alfabetizzazione migliora la risposta cerebrale : infatti migliora l’organizzazione della corteccia visiva che riceve informazioni dal nervo ottico, inoltre la lettura migliora l’attività delle regioni del cervello coinvolte nel linguaggio e nella sua elaborazione.

 

seleziona un post a caso

Online da
giorni!
Preleva
Si è verificato un errore nel gadget

numero di visitatori già venuti sul blog: