Oxygen Chrome

sabato 3 ottobre 2009

Il frullato

Per preparare un frullato:

misurare un bicchiere di latte riempito a 3/4, e preparare tanti bicchieri di latte in base al numero di persone per cui preparare il frullato. A questo punto scegliere una frutta, per il frullato vanno bene la banana, la mela, la pera. Queste sono le frutte più indicate comunque c’è anche chi lo fa con i kiwi, le pesche, le fragole, i fichi, l’ananas, insomma dipende dai gusti. Le quantità variano anche in base al numero di persone per le quali preparare il frullato, a mio parere una mela in un frullato per due persone è sufficiente. Comunque bisogna scegliere un frutto da abbinare al latte. È possibile anche mischiare più frutti tra loro, per esempio mela e banana, oppure banana e pera. A questo punto lavare accuratamente la frutta e poi sbucciarla. Quindi tagliarla a pezzettini.



Preparare il frullatore. Mettere il latte che era stato misurato e aggiungere la frutta a pezzetti. Azionare il frullatore per cinque minuti. Il frullato è pronto. Servire preferibilmente freddo in un bicchiere lungo, da bere con la cannuccia. Sopra si può aggiungere un po’ di zucchero a velo oppure cacao in polvere. Preparare il frullato è un ottimo modo per far mangiare la frutta ai bambini che spesso non vogliono le semplici mele sbucciate, può anche essere un’alternativa alla mela grattugiata. Sono inoltre piuttosto nutrienti ed energici. È possibile aggiungere agli ingredienti base del ghiaccio per ottenere una bibita più fredda oppure del gelato, in questo caso otteniamo un frappé, buono soprattutto di estate.

Sostituire gli ingredienti: eventualmente il latte si può sostituire con il latte di soia anche se non sempre risulta gradevole oppure con lo yogurt o ancora c’è chi usa della ricotta. Come base si può usare il succo di un frutto, ad esempio l’arancia e poi aggiungere nel frullatore delle carote a pezzetti. Un consiglio il frullato deve risultare consistente e per questo deve contenere circa il 50% di frutta, infatti se è troppo liquido risulta poco gustoso. Al finale si può anche aggiungere vaniglia liquida, menta, succo di limone o di arancia in base ai gusti e attenzione a fare i giusti abbinamenti. Una varietà è il frullato verde, per saperne di più ecco il sito:
QUI

Nessun commento:

 

seleziona un post a caso

Online da
giorni!
Preleva
Si è verificato un errore nel gadget

numero di visitatori già venuti sul blog: