Oxygen Chrome

martedì 9 agosto 2011

Poesie indonesiane

Pubblico queste poesie perché mi ricordano i camerieri indonesiani che ci servivano durante il viaggio in crociera. La dedico a loro, e alla loro gentilezza!




..Uccelli folleggiano sul mare,
uccelli rispondono dai monti;
la tua bellezza come intagliata
al male del mio cuore è di conforto?
(Anonimo Poeta Indonesiano)







ANONIMO
(Malesia, Asia sudorientale e Indonesia)
LA BELLA PRINCIPESSA
L’acqua che beve è iridata dal suo splendore;
Splendore di mille lustrini, se mastica betel.
Suoi sono i sette segni della bellezza.
Snello è il suo corpo, non troppo grande, non troppo piccolo;
Ovale il volto, come le foglie di sirih,
Alla luna nuova somigliano le sue sopracciglia,
Le ciglia arcuate come lo sperone artificiale del gallo da combattimento.
Delicato come la gemma del loto è il tuo naso
Le orecchie morbide come le foglie di loto appassite.
La gota somiglia al mango tagliato a metà,
Al frutto spaccato del pati, le sue labbra,
I denti alla melagrana dischiusa:
Fine, delicato, tornito è il collo,
Il petto piú largo dei fianchi,
Al grappolo di fiori della palma somiglia la chioma
Che lunga e folta ondeggia fino alle caviglie
E brilla piú nera di qualsiasi inchiostro.
Simile all'arco è là curva dell'avambraccio,
Le dita come punte di citronella;
Il pollice e il dito mignolo abbracciano
I fianchi; le cosce simili a quelle della cavalletta;
Il polpaccio rigonfio come il giovine chicco di riso,
Il calcagno rotondo come un uovo d'uccello.



Le foto mostrano la città di Bali.

Bonne nuit! Buona notte!

Nessun commento:

 

seleziona un post a caso

Online da
giorni!
Preleva
Si è verificato un errore nel gadget

numero di visitatori già venuti sul blog: